Papa Francesco bacia il tatuaggio di Auschwitz di una sopravvissuta all'Olocausto

Il Pontefice fa un gesto durante l'incontro in Vaticano con Lidia Maksymowicz, cittadina polacca di 81 anni

Papa Francesco ha baciato il tatuaggio di un sopravvissuto di Auschwitz durante un emozionante incontro in Vaticano.

Lidia Maksymowicz, una cittadina polacca che fu deportata ad Auschwitz dalla natia Bielorussia prima dell'età di tre anni, ha mostrato al Papa il numero tatuato sul suo braccio dai nazisti, e Francesco si è chinato a baciarlo.

Continua a leggere…